Cosa mangiano i piccoli di ghiandaia azzurra?

Cosa mangiano i piccoli di ghiandaia azzurra?
Stephen Davis

La ghiandaia azzurra è un uccello canoro facilmente riconoscibile, forse addirittura iconico. Le sue grandi dimensioni, le sue piume blu e il suo caratteristico richiamo fanno sì che chiunque possa riconoscere una ghiandaia azzurra. Gli adulti possono essere visti spesso mangiare ghiande di grandi dimensioni e sono attratti da mangiatoie piene di arachidi e semi di girasole. Si sa anche che occasionalmente fanno irruzione nei nidi di altri uccelli, mangiandone le uova e i pulcini.Sappiamo quindi cosa mangiano le ghiandaie azzurre adulte, ma cosa mangiano i piccoli di ghiandaia azzurra?

Cosa mangiano i piccoli di ghiandaia azzurra?

Come la maggior parte degli uccelli, i piccoli di ghiandaia azzurra mangiano più o meno le stesse cose che mangiano i genitori. Le ghiandaie azzurre adulte portano al nido noci, semi, insetti e piccoli animali per i loro pulcini. Per almeno sei settimane dopo la schiusa, i pulcini dipendono totalmente dai genitori che portano loro il cibo, e i genitori portano tutto quello che riescono a trovare.

I piccoli di ghiandaia azzurra mangiano i vermi?

Se i genitori portano loro un verme, lo mangiano. I bruchi e i semi sono probabilmente più comuni, ma i lombrichi fanno sicuramente parte della dieta di molte ghiandaie azzurre. I vermi sono un po' difficili da trovare, perché di solito sono sottoterra, ma di tanto in tanto una forte pioggia o un'attività umana porta un mucchio di vermi in superficie, e le ghiandaie azzurre li cercano sicuramente. I genitori devono inoltretenere in considerazione le dimensioni: spesso i nidiacei molto giovani non possono ancora mangiare lombrichi di grandi dimensioni.

Come nutrire le ghiandaie azzurre

Se dovete nutrire una ghiandaia azzurra, usate cibo umido per cani/gatti o cibo per uccelli venduto in commercio, somministrato con un contagocce. Tuttavia, in generale non si dovrebbe tentare di farlo da soli, e ne spiegheremo il motivo più avanti.

Se avete trovato un nido con piccoli di ghiandaia azzurra che sospettate sia abbandonato, non saltate a conclusioni affrettate. Nella maggior parte dei casi di nido con piccoli che chiedono l'elemosina, gli adulti sono nelle vicinanze a cercare cibo e tornano periodicamente per nutrire i piccoli. Sia i maschi che le femmine di ghiandaia azzurra si alternano nell'alimentazione dei piccoli, ma è stato osservato che spesso sono i maschi a occuparsi della maggior parte dell'alimentazione.

Alcune poppate possono essere molto rapide e gli adulti si fermano solo per un minuto prima di ripartire alla ricerca di cibo. Poiché è facile che questo processo rapido sfugga, è necessario osservare un nido ininterrottamente (non pochi minuti alla volta) per almeno alcune ore prima di poter determinare se i piccoli sono stati potenzialmente abbandonati.

Guarda anche: Gli scoiattoli mangiano gli uccellini?

Contattare un esperto di riabilitazione della fauna selvatica

Se avete stabilito che i cuccioli di ghiandaia azzurra hanno bisogno di aiuto, è importante contattare un riabilitatore di uccelli qualificato. In molti Stati, solo gli specialisti di riabilitazione certificati possono essere in possesso di uccelli selvatici. Inoltre, sono addestrati a prendersi cura di loro.

La cura dei piccoli può essere molto complicata: molti nidiacei devono essere nutriti ogni 20 minuti circa per 12-14 ore al giorno, il che significa dedicare loro tempo e attenzioni costanti. Inoltre, hanno bisogno di un'alimentazione bilanciata, con proteine e sostanze nutritive sufficienti per crescere correttamente. Per questo motivo, la conoscenza e l'esperienza di un riabilitatore sono la migliore garanzia per la loro sopravvivenza.

Se vi mettete in contatto con un centro di recupero che non è in grado di accogliere subito gli uccelli, vi darà istruzioni su come prendersi cura di loro fino a quando non saranno in grado di prenderli. Per il breve periodo, spesso si usa cibo per cani o gatti (umido, somministrato con un contagocce) o una miscela speciale di cibo per uccelli.

Per trovare un riabilitatore vicino a voi, cercate su Google il nome del vostro stato e "wildlife rehabilitation", oppure consultate la pagina del dipartimento dell'ambiente del vostro stato per trovare un elenco di riabilitatori autorizzati.

Guarda anche: 16 tipi di uccelli che iniziano per K (con foto)

Le ghiandaie azzurre saccheggiano davvero i nidi degli altri uccelli?

Si tratta di una convinzione molto diffusa, ma non è del tutto chiaro il motivo per cui sia così comunemente creduta. In realtà, non ci sono molte prove che suggeriscano che le ghiandaie azzurre siano dei razziatori di nidi. In uno studio condotto sull'alimentazione delle ghiandaie azzurre, che ha esaminato il loro contenuto stomacale, i ricercatori hanno trovato resti di uova o nidiacei solo nell'1% delle ghiandaie azzurre adulte, il che non le fa certo risaltare come "ruba-uova" rispetto alle altre ghiandaie.uccelli.

Sebbene le ghiandaie azzurre non siano grandi predatrici di nidi, devono stare in guardia dagli altri uccelli, soprattutto dai corvi che mangiano le uova delle ghiandaie azzurre o uccidono e mangiano i loro pulcini.

Perché una ghiandaia azzurra mi ha attaccato?

Nonostante il fatto che siano piuttosto piccole nel mondo della fauna selvatica, le ghiandaie azzurre sono sorprendentemente aggressive e impavide. Molte persone sono state attaccate da ghiandaie azzurre arrabbiate, e la maggior parte di loro stava semplicemente camminando per strada o nel proprio giardino quando è successo. Fortunatamente le ghiandaie azzurre non sono in grado di fare alcun danno, ma è comunque un'esperienza snervante.

Con ogni probabilità, se siete stati bombardati da una ghiandaia azzurra, stavate camminando troppo vicino al suo nido. Le ghiandaie azzurre amano costruire i loro nidi in alto sugli alberi e li nascondono bene, quindi è raro avvistarli. I genitori, tuttavia, sono feroci protettori e non esiteranno a scacciare potenziali predatori.

Questo vale soprattutto per i mesi di maggio e giugno, quando i piccoli stanno imparando a volare: è il momento in cui sono più vulnerabili e gli adulti diventano molto protettivi nei loro confronti. È in questo periodo che si verifica la maggior parte degli attacchi di ghiandaia azzurra.

Alle ghiandaie azzurre piacciono le ghiande?

Le ghiande sono il cibo preferito delle ghiandaie azzurre, anche se sono un po' troppo grandi per essere mangiate dai piccoli, il che va bene, perché quando le ghiande saranno disponibili i piccoli avranno già lasciato il nido e saranno cresciuti fino a diventare adulti. Le ghiande sono le preferite delle ghiandaie azzurre e ogni autunno gli uccelli adulti nascondono tra le 3.000 e le 5.000 ghiande nel terreno, conservandole per i mesi invernali.

In effetti, alle ghiandaie azzurre si attribuisce il merito di aver diffuso le foreste di querce in tutti gli Stati Uniti. Sebbene ricordino dove hanno messo la maggior parte delle ghiande, ne dimenticano sempre alcune, il che significa che ogni ghiandaia azzurra finisce per piantare un mucchio di querce ogni autunno.

Conclusione

I cuccioli di ghiandaia azzurra mangiano praticamente tutto ciò che i genitori portano loro, per lo più semi, noci e insetti. Se vi trovate a prendervi cura di cuccioli di ghiandaia azzurra abbandonati in attesa di aiuto da parte di un riabilitatore, il cibo per animali domestici o il cibo per cuccioli venduto in commercio vi aiuterà a soddisfare le loro esigenze nutrizionali.




Stephen Davis
Stephen Davis
Stephen Davis è un appassionato birdwatcher e appassionato di natura. Studia il comportamento e l'habitat degli uccelli da oltre vent'anni e ha un particolare interesse per il birdwatching da cortile. Stephen crede che nutrire e osservare gli uccelli selvatici non sia solo un hobby piacevole, ma anche un modo importante per entrare in contatto con la natura e contribuire agli sforzi di conservazione. Condivide le sue conoscenze ed esperienze attraverso il suo blog, Bird Feeding and Birding Tips, dove offre consigli pratici su come attirare gli uccelli nel tuo giardino, identificare diverse specie e creare un ambiente favorevole alla fauna selvatica. Quando Stephen non fa birdwatching, ama fare escursioni e accamparsi in remote aree selvagge.