20 fatti interessanti sui cardellini americani

20 fatti interessanti sui cardellini americani
Stephen Davis

Il cardellino americano è uno spettacolo comune nelle mangiatoie del cortile. Questi piccoli uccelli si trovano in gran parte del Nord America, anche se evitano le foreste più fitte. Il cardellino è anche l'uccello di stato dell'Iowa, del New Jersey e di Washington, ma queste non sono le uniche cose interessanti su questi simpatici uccelli. In questo articolo vedremo 20 fatti impressionanti sui cardellini americani!

20 informazioni sui cardellini americani

Un fatto da sapere prima di iniziare a cercare i fringuelli nel vostro quartiere è che solo i maschi riproduttori sono di colore giallo brillante in primavera. Le femmine e i maschi in inverno hanno piume più opache, ma è comunque possibile identificare gli uccelli dalle loro altre caratteristiche comuni. Ecco altre informazioni sul cardellino.

1. I cardellini fanno la muta due volte l'anno

Il cardellino americano è l'unica specie di fringuello che fa la muta due volte l'anno: la prima in primavera, quando i maschi assumono le piume gialle e brillanti, la seconda alla fine dell'estate, quando crescono le piume più scure.

Guarda anche: 20 piante e fiori che attirano i colibrì

2. I cardellini sono riproduttori tardivi

Rispetto ad altri uccelli nativi del Nord America, il cardellino è un nidificatore tardivo. Gli uccelli aspettano di iniziare a costruire i nidi fino alla fine di giugno e all'inizio di luglio, quando il cardo e le alghe vanno a seme. I piccoli uccelli amano usare i semi nei loro nidi e anche come fonte di cibo vicina per i loro piccoli.

3. I cardellini sono rigorosamente vegetariani

Mentre altre specie di uccelli sono onnivore, i cardellini sono vegetariani accaniti: l'unica volta che si allontanano dalla loro dieta vegetariana è quando ingeriscono accidentalmente un piccolo insetto.

4. Sfortunatamente agli uccelli codabianca piacciono i nidi di cardellino

È risaputo che i merli dal ciuffo depongono le uova in un nido di cardellino americano. Mentre il cardellino non se ne preoccupa, la cosa è spiacevole per i pulcini del merlo. I pulcini del merlo hanno bisogno di una dieta che consiste in qualcosa di più dei semi e sopravvivono solo pochi giorni.

5. Migrazione dei cardellini

Il cardellino americano non tollera temperature inferiori a zero gradi Fahrenheit in inverno. Per evitare il freddo pericoloso, gli uccelli migrano a sud per tutto l'inverno seguendo i modelli climatici stagionali. In primavera gli uccelli iniziano a migrare verso nord.

Maschio di cardellino americano (Immagine:birdfeederhub.com)

6. Il cardellino più vecchio conosciuto ha vissuto più di 10 anni

Nel 2007, alcuni ricercatori che stavano effettuando il banding dei cardellini nel Maryland hanno scoperto il più vecchio esemplare vivente conosciuto, che aveva 10 anni e 9 mesi. Grazie al banding e al tracciamento annuale, gli scienziati sono stati in grado di verificare la straordinaria longevità dell'uccello.

7. Coppie di cardellini emettono richiami pressoché identici

Quando i cardellini si accoppiano, i loro richiami di volo diventano quasi identici e si pensa che questi richiami aiutino gli altri membri dello stormo a distinguere una coppia di cardellini dall'altra.

8. I cardellini hanno un richiamo di volo unico nel suo genere

I cardellini americani usano un richiamo di quattro sillabe quando sono pronti a spiccare il volo. Se si ascolta attentamente, sembra che gli uccelli dicano "po-ta-to-chip". Sia i cardellini maschi che le femmine usano questo richiamo.

9. I cardellini possono avere due nidiate

Non è frequente, ma le femmine più anziane possono avere una seconda covata a metà o alla fine dell'estate. La femmina lascia il compagno originario che si occupa della prima covata e trova un altro maschio. La femmina costruisce un secondo nido per la nuova covata e alleva i piccoli fino al momento della migrazione.

10. I nidi dei cardellini trattengono l'acqua

I cardellini intrecciano i loro nidi abbastanza stretti da contenere l'acqua, anche se solo temporaneamente. Per mantenere i loro nidi sicuri sugli alberi, gli uccelli usano delle ragnatele, che vengono utilizzate per fissare il nido a ramoscelli e persino a piccoli rami.

Guarda anche: 22 tipi di uccelli che iniziano con la lettera L (foto)

11. Ci sono più cardellini maschi che femmine

I cardellini maschi superano le femmine in un rapporto stimato di tre a due. Il motivo per cui la popolazione maschile è più numerosa è dovuto alla loro maggiore durata di vita: i maschi vivono in genere più a lungo delle femmine.

12. Le uova del cardellino sono colorate

La femmina del cardellino depone in genere da 2 a 7 uova, di colore blu-verdastro o azzurro, che si schiudono in dodici giorni e in altri 12 giorni.

13. Maschi e femmine sono dominanti

I cardellini americani maschi e femmine sono dominanti in periodi diversi: durante l'estate le femmine sono dominanti e diventano sottomesse ai maschi in inverno. Si pensa che le femmine siano dominanti durante i mesi più caldi perché è la loro stagione riproduttiva.

Uno stormo di cardellini che si gode la mia mangiatoia di Nyjer durante l'inverno.

14. I cardellini hanno l'isolamento

Alla fine dell'estate, quando i cardellini compiono la seconda muta, cresce loro un sottopelo di piume morbide, che contribuisce a mantenere i piccoli uccelli al caldo durante le temperature invernali.

15. I cardellini si rintanano nella neve

Anche se i cardellini preferiscono stare più in alto sugli alberi, durante l'inverno gli uccelli fanno delle tane sotto la neve. Le piccole tane, insieme al loro sottopelo piumato, aiutano gli uccelli a stare al caldo.

16. I cardellini preferiscono nidificare sugli alberi

I cardellini americani costruiscono spesso i loro nidi in alto sugli alberi, ma si stabiliscono anche in alcuni cespugli più alti. Oltre a preferire che i loro nidi si trovino a un'altezza da terra compresa tra 4 e 10 piedi, gli uccelli amano anche essere vicini a una fonte d'acqua.

17. Le piume gialle di un cardellino sono dovute alla dieta

Uno dei fatti più curiosi sui cardellini americani è il loro drastico cambiamento di colore con le stagioni. Il giallo brillante delle piume di un cardellino maschio in riproduzione è dovuto alla dieta dell'uccello: i pigmenti carotenoidi delle piante presenti nella sua dieta conferiscono agli uccelli il loro aspetto colorato.

18. I cardellini costruiscono piccoli nidi

I nidi dei cardellini, strettamente intrecciati, sono piccoli, in genere con un diametro di circa 3 pollici e un'altezza di 2 - 4,5 pollici. I nidi sono fissati ai rami, ma di solito sono visibili da terra.

19. Attirare i cardellini con Nyjer e semi di girasole

Potete attirare i cardellini alle mangiatoie del vostro giardino con semi di girasole e Nyjer (cardo). I cardellini possono mangiare dalla maggior parte delle mangiatoie per uccelli, ma preferiscono quelle con il cardo. Questi volatori acrobatici non si preoccupano nemmeno se la mangiatoia oscilla al vento.

20. Il cardellino americano non è un parente stretto del cardellino europeo

I loro nomi sono simili, ma il cardellino europeo e quello americano non sono strettamente imparentati: oltre a essere classificati in generi diversi, la colorazione è diversa e rende facile distinguere le due specie di fringuelli.

Conclusione

Il cardellino americano è un uccello piccolo e affascinante, che è il benvenuto in molte mangiatoie del cortile in tutto il Nord America. Che lo si ami per le sue piume gialle e brillanti o per il suo particolare richiamo di volo, il cardellino ha qualcosa di speciale.

Ci auguriamo che questo elenco di fatti sui cardellini americani vi sia stato utile e istruttivo!




Stephen Davis
Stephen Davis
Stephen Davis è un appassionato birdwatcher e appassionato di natura. Studia il comportamento e l'habitat degli uccelli da oltre vent'anni e ha un particolare interesse per il birdwatching da cortile. Stephen crede che nutrire e osservare gli uccelli selvatici non sia solo un hobby piacevole, ma anche un modo importante per entrare in contatto con la natura e contribuire agli sforzi di conservazione. Condivide le sue conoscenze ed esperienze attraverso il suo blog, Bird Feeding and Birding Tips, dove offre consigli pratici su come attirare gli uccelli nel tuo giardino, identificare diverse specie e creare un ambiente favorevole alla fauna selvatica. Quando Stephen non fa birdwatching, ama fare escursioni e accamparsi in remote aree selvagge.