14 uccelli con nomi strani (info e foto)

14 uccelli con nomi strani (info e foto)
Stephen Davis

Se amate il birdwatching, probabilmente vi sarete imbattuti in alcuni uccelli con nomi strani. Che sembrino termini gergali o semplicemente ridicoli, alcuni nomi di uccelli possono essere piuttosto divertenti! Se vi siete mai chiesti come siano nati i loro nomi, questo è l'articolo che fa per voi.

14 Uccelli con nomi strani

Mentre le origini di alcuni nomi derivano da leggende delle popolazioni locali e sono per lo più perdute nella storia, a volte i nomi sciocchi sono più semplici. Spesso, il suono che un uccello emette o qualcosa di unico nel suo piumaggio è l'origine del suo strano nome.

1. Uccello grigio da richiamo

Uccello grigio da viaggio

Nome scientifico: Corythaixoides concolor

L'uccello grigio delle fughe è un uccello di medie dimensioni che vive negli habitat aridi e umidi dell'Afrotropico meridionale. A volte viene chiamato anche lourie grigio o kwêvoel, ma il suo nome "uccello delle fughe" deriva da uno dei suoni che emette. In realtà in Africa esistono altre specie di uccelli delle fughe, come l'uccello delle fughe a faccia nuda e l'uccello delle fughe dal ventre bianco. Queste specie sono note peril loro essere rumorosi, in particolare il loro richiamo basso e nasale che suona come "go-awaaaaay".

Questi uccelli hanno piume grigio fumo con una lunga coda e una cresta sulla testa. Sono uccelli sociali che si riuniscono spesso in gruppi per cercare sugli alberi foglie, fiori, frutti, gemme e, occasionalmente, piccoli insetti. Sono noti anche per rotolarsi a terra per fare bagni di polvere.

2. Bananaquit

Bananaquit

Nome scientifico: Coereba flaveola

Le bananelle sono piccoli uccelli con il becco lungo e ricurvo. Si potrebbe pensare che il loro nome derivi dal ventre giallo banana, ma in realtà è dovuto alla loro predilezione per le banane molto mature cadute a terra. Spesso vivono in prossimità di piantagioni di banane, in modo da potersi procurare i loro frutti zuccherini preferiti ogni volta che lo desiderano.

Esistono lievi variazioni di colore a seconda della località, ma la maggior parte ha il dorso e la testa scuri, una spessa striscia bianca sopra gli occhi, la gola chiara e il ventre giallo. Le bananache si trovano in gran parte della metà settentrionale del Sud America, nell'America centrale, nello Yucatan e nelle isole caraibiche. Alcune possono essere occasionalmente avvistate nel sud della Florida. Questi uccelli dei campi aperti e delle foreste pluvialiconsumano frutti e nettari e spesso si appendono a testa in giù a un ramo per nutrirsi di un fiore.

3. Paradiso esclamativo-Whydah

Paradiso esclamativo Whydah

Nome scientifico: Vidua interjecta

Guarda anche: 19 uccelli con grandi becchi (fatti interessanti e immagini)

Il magnifico Whydah paradisiaco si trova in alcune zone dell'Africa centrale, come Etiopia, Nigeria, Ghana, Burkina Faso e Guinea, e si trova soprattutto in aree boschive aperte con erbe alte e cespugli.

Al di fuori della stagione riproduttiva, sia i maschi che le femmine sono piuttosto semplici, con il dorso brunastro, la parte inferiore pallida e la coda corta. Ma durante la stagione riproduttiva, i maschi si trasformano: il loro piumaggio diventa nero vellutato, con la gola e la nuca dorate, il ventre bianco e le penne della coda incredibilmente lunghe e nere. Così lunghe da sembrare fuori posto.Non sono riuscito a trovare il motivo del loro nome, ma forse è perché le imponenti code dei maschi da riproduzione fanno esclamare "wow!".

4. Shag dalla faccia ruvida

Shag dalla faccia ruvida, noto anche come King Shag della Nuova Zelanda

Nome scientifico: Leucocarbo carunculatus

Il biacco, noto anche come biacco reale della Nuova Zelanda, è un uccello presente solo in una particolare area della Nuova Zelanda. Vive nelle acque costiere del Marlborough Sounds e si riproduce su bassi altopiani rocciosi e ripidi costoni di roccia. Questa specie si distingue per il mantello bianco e nero e le grandi zampe color rosa.

I cormorani appartengono alla stessa famiglia di uccelli acquatici, tanto che in alcune parti del mondo i termini "cormorano" o "shag" sono usati in modo intercambiabile. In origine, questi due termini venivano usati in Gran Bretagna: uno per il grande cormorano e l'altro per il comune shag, che aveva una cresta arruffata sulla testa. Man mano che ci si imbatteva in questi tipi di uccelli, spesso si sceglieva di usare "cormorano" o "shag".La scelta del nome si basava sul fatto che l'uccello avesse o meno una cresta sulla testa, ma non è sempre stato così: lo si può vedere qui con lo sciamano dal muso ruvido, che in realtà non ha una cresta, nonostante il nome.

L'appellativo di "faccia ruvida" deriva da due parti di pelle gialle e verrucose alla base del becco, chiamate caruncole, che gli adulti in riproduzione hanno. La dieta della peppola reale neozelandese è costituita quasi esclusivamente da pesci d'alto mare. Sono eccellenti subacquei, in grado di pescare fino a 50 metri sotto la superficie.

5. Folletto mascherato

Folletto mascherato

Nome scientifico: Sula dactylatra

Guarda anche: 32 fatti interessanti sui falchi dalla coda rossa

Il booby mascherato è un uccello marino molto diffuso nell'Oceano Atlantico, Pacifico e Indiano. Il termine "mascherato" deriva dalle piume nere che coprono gli occhi e circondano il muso. È difficile stabilire con esattezza l'origine del termine "booby", che generalmente si ritiene derivi dal termine gergale spagnolo "bobo", che significa stupido. Il booby ha un modo peculiare di camminare sulla terraferma cheInoltre, si tratta di uccelli piuttosto mansueti che non temono l'uomo e che, a quanto pare, erano soliti atterrare sui velieri e l'equipaggio era in grado di catturarli e mangiarli facilmente.

Questa specie è la più grande della famiglia degli uccelli, con una lunghezza di 2,8 piedi e un'apertura alare di 5,5 piedi. La dieta dell'uccello mascherato consiste principalmente in pesci e calamari, e cerca il cibo immergendosi fino a 30 metri di profondità.

6. cespuglio americano

Bushtits

Nome scientifico: Psaltriparus minimus

La cinciallegra americana è un piccolo uccello dal bel piumaggio che vive nelle aree boschive temperate lungo la costa occidentale del Nord America. Il suo nome singolare deriva da una parola islandese antica, "titr", che significa piccolo. Il termine "cinciallegra" è spesso usato in Europa per un tipo di uccello di piccole dimensioni, mentre negli Stati Uniti tendiamo a chiamare questo tipo di uccelli cinciallegre.

Le cespugliette americane hanno una lunga coda sottile, un corpo rotondo, un piumaggio grigiastro e pesano solo 5,5 g. Si nutrono principalmente di insetti, ragni e semi. Questi piccoli uccelli iperattivi saltellano sempre tra alberi e cespugli.

7. Grande tetta

Immagine: 995645

Nome scientifico: Parus maggiore

La cinciallegra è un uccello originario dell'Europa, del Medio Oriente, dell'Asia centrale e di alcune zone dell'Africa. Il suo nome si riferisce alle sue grandi dimensioni, rispetto ad altri membri della famiglia delle cinciallegre. Come abbiamo detto sopra, in Nord America tendiamo a chiamare le cinciallegre cinciallegre, e in questa specie si possono notare le somiglianze, compresa la testa nera con la macchia bianca sulle guance.

Sono comuni nei boschi, ai margini delle foreste e nei giardini, dove trascorrono tutto l'anno ma migrano se l'inverno è rigido. La loro dieta consiste in insetti e piccoli invertebrati come cavallette, lumache, grilli e api. In inverno, quando gli insetti sono più scarsi, aggiungono bacche e semi. Si avvicinano volentieri a una mangiatoia per uccelli con pezzi di arachidi e semi di girasole.

8. Succiacapre satanico

Notturno satanico

Nome scientifico: Eurostopodus diabolicus

Il succiacapre satanico, detto anche succiacapre diabolico, è un uccello appartenente alla famiglia dei succiacapre Caprimulidae I succiacapre sono uccelli notturni con zampe corte, ali lunghe e becco appuntito. Questa specie ha il dorso grigio-marrone, la testa nerastra e le macchie alari bianche ed è lunga circa 27 cm. Rispetto agli altri succiacapre, questa specie è priva di ciuffi auricolari, motivo per cui è nota anche come succiacapre dalle orecchie sataniche.

Si trovano nelle foreste montuose dell'Indonesia, in particolare a Sulawesi. Si suppone che i succiacapre satanici abbiano preso il nome dal suono "plip-plop" che emettono in volo, che secondo la gente del posto suonava come se stessero cavando un occhio a qualcuno, che schifo. Tuttavia è possibile che questi succiacapre non siano nemmeno quelli che fanno quel rumore. Qualunque sia l'origine, una volta che il nome ha preso piede è rimasto davvero impresso, e alcune persone hanno deciso di non farlo.Ai sostenitori degli uccelli piace persino che lo stesso suono sia scioccante, perché aiuta a sensibilizzare l'opinione pubblica su di loro e sugli sforzi di conservazione per aiutarli.

9. Saltimpalo orientale

Nome scientifico: Antrostomus vociferus

I whip-poor-will sono succiacapre di medie dimensioni con testa appiattita, occhi grandi e piume marrone scuro. Possono planare e volare senza fare rumore. Sono notturni come gli altri succiacapre e tipicamente solitari, anche se possono riunirsi in stormi durante la migrazione. I whip-poor-will orientali svernano in Messico e lungo la costa del Golfo, poi si dirigono a nord verso gli Stati Uniti orientali per riprodursi.

Questi uccelli si trovano nei boschi vicino ai campi e in altre aree aperte. In genere cacciano insetti volanti visti di notte, come falene, coleotteri, zanzare e grilli. Il loro nome deriva dal caratteristico richiamo dei maschi, descritto come "Whip-poor-will". I maschi lo cantano ripetutamente durante la notte durante la stagione riproduttiva. Questi canti ammalianti, ascoltati nelle notti d'estate, hanno ispirato molte persone.Sfortunatamente, la loro popolazione è diminuita di oltre il 60% dalla metà degli anni '60, soprattutto a causa della perdita di habitat forestali aperti.

10. Dickcissel

Dickcissel (maschio)

Nome scientifico: Spiza americana

Il dickcissel è un uccello originario dell'America settentrionale, che lascia le zone di svernamento in Sudamerica, America centrale e Messico e arriva verso aprile negli Stati Uniti centrali. Il suo habitat preferito è costituito da praterie, pascoli e aree agricole. Ha un aspetto simile a quello dei passeri, con il dorso marrone, il ventre bianco e il petto giallo. I maschi hanno una macchia nera a forma di V sul petto.Insetti e semi costituiscono la maggior parte della loro dieta, anche se consumano erbe e salici quando le fonti di cibo sono limitate.

Il loro nome insolito deriva dal loro richiamo, descritto come un acuto "dick-dick-dick" seguito da un ronzante "ciss, ciss, ciss".

11. Urlatore cornuto

Urlatore cornuto

Nome scientifico: Anhima cornuta

L'urlatore cornuto è un uccello di grandi dimensioni, lungo circa un metro e mezzo. Ha un corpo voluminoso grigio e nero, con un collare bianco e nero lungo il collo, lunghe zampe grigie e una piccola testa con un occhio rosso. Risiede in Sud America e vive lungo i fiumi e nelle zone umide dove si nutre di piante acquatiche.

Il loro nome interessante deriva sia dal loro aspetto che dal loro richiamo. Il "corno" dell'urlatore cornuto è una struttura lunga, sottile e spinosa che sporge dalla sommità della testa dell'uccello. Non è una piuma, ma è attaccata al cranio e cresce continuamente quando la punta si stacca. Unica nel mondo degli uccelli. Il loro nome "urlatore" deriva dai loro richiami piuttosto forti. Non suonano comegrida umane, piuttosto simili a un'eco di tricheco o a un profondo clacson.

12. Zampa di gallina

Zampa di gallina

Nome scientifico: Haplophaedia lugens

Il simpatico colibrì della palude è un colibrì che si trova nella foresta nuvolosa, nella foresta tropicale e nella macchia tra la Colombia e l'Ecuador. Preferisce ottenere il nettare dai fiori più vicini al suolo piuttosto che dagli alberi e difende i gruppi dei suoi fiori preferiti.

La gola, il petto e il ventre di questo colibrì hanno un aspetto squamoso grigio e bianco, che ricorda forse i capelli sale e pepe di una persona anziana. I maschi adulti hanno uno sbuffo di piume bianche all'apice della zampa, che può risaltare rispetto alle piume scure circostanti. Le femmine hanno piume più piccole e meno appariscenti.sbuffi di gambe.

13. Fringuello rumoroso

Uccello di frate rumoroso

Nome scientifico: Philemon corniculatus

Questo interessante uccello sembra quasi un avvoltoio in miniatura: ha la testa completamente priva di piume, la pelle grigia e un occhio rosso. Nonostante l'aspetto simile a quello di un avvoltoio, in realtà fa parte della famiglia degli uccelli da miele e si nutre solo di nettare, frutta e insetti. La Nuova Guinea meridionale e l'Australia orientale sono gli unici luoghi in cui è possibile trovarlo.

Sono noti per essere piuttosto rumorosi, da cui deriva parte del loro nome. Emettono strani suoni, chiacchierando e schiamazzando in continuazione, e possono diventare piuttosto rumorosi quando si presentano in gruppo. La loro testa calva con un collare di piume sul collo ricorda in qualche modo i frati storici che si rasavano la parte superiore della testa, lasciando un cerchio di capelli alla base.

14. Sterna di mare

Sterna di mare

Nome scientifico: Thalasseus sandvicensis

Le sterne sandwich sono comuni lungo le coste dell'Oceano Atlantico e dell'Oceano Pacifico. Hanno il corpo bianco, le ali grigie e il cappello nero. Nella maggior parte del loro areale hanno un becco nero con la punta gialla, anche se nei Caraibi e in alcune zone del Sud America possono avere un becco completamente giallo.

Purtroppo no, si nutrono solo di pesci, crostacei, gamberi e insetti. Il nome deriva dalla località di Sandwich, in Inghilterra, dove sono stati classificati per la prima volta dall'ornitologo John Latham nel 1787.




Stephen Davis
Stephen Davis
Stephen Davis è un appassionato birdwatcher e appassionato di natura. Studia il comportamento e l'habitat degli uccelli da oltre vent'anni e ha un particolare interesse per il birdwatching da cortile. Stephen crede che nutrire e osservare gli uccelli selvatici non sia solo un hobby piacevole, ma anche un modo importante per entrare in contatto con la natura e contribuire agli sforzi di conservazione. Condivide le sue conoscenze ed esperienze attraverso il suo blog, Bird Feeding and Birding Tips, dove offre consigli pratici su come attirare gli uccelli nel tuo giardino, identificare diverse specie e creare un ambiente favorevole alla fauna selvatica. Quando Stephen non fa birdwatching, ama fare escursioni e accamparsi in remote aree selvagge.