13 fatti sui pigliamosche vermigli (foto)

13 fatti sui pigliamosche vermigli (foto)
Stephen Davis

I pigliamosche vermigli sono tra gli unici membri della famiglia dei pigliamosche con piume dai colori vivaci. Questi appariscenti uccelli canori sono territoriali, musicali e terrificanti per le loro prede insettoidiose. Comuni in tutto il sud-ovest americano, sono facili da individuare sui posatoi dove aspettano il loro prossimo pasto. In questo articolo daremo un'occhiata a 13 fatti sui pigliamosche vermigli.

13 fatti sul pigliamosche vermiglio

1. Maschi e femmine hanno un aspetto molto diverso.

Come in molti uccelli canori, il maschio e la femmina hanno piume di colore diverso: si tratta di una caratteristica chiamata dimorfismo sessuale. I maschi devono essere il più brillanti possibile per impressionare la femmina durante la sequenza di volo per l'accoppiamento.

Il maschio ha la testa e la parte anteriore di colore scarlatto brillante, mentre il dorso, le ali e la coda sono di colore grigio antracite. Ha la maschera, il becco, l'occhio e la zampa neri. Le femmine hanno una colorazione simile a quella dell'antracite sulle ali, sul dorso, sulla coda e sulla testa, ma hanno il petto bianco e le parti inferiori leggermente arrossate.

Pigliamosche vermiglio adulto a confronto

2. Sono originari degli Stati Uniti sud-occidentali, del Messico e dell'America centrale.

Questa gemma color rubino spicca tra i canyon e le pianure presenti nel Sud-Ovest, in Messico e in America centrale. Alcuni esemplari trascorrono l'inverno lungo la costa del Golfo. Si adattano a una varietà di condizioni ambientali, tra cui terreni agricoli, pianure tropicali e deserti. L'unico fattore che accomuna la loro scelta di habitat è la preferenza per i paesaggi aperti con alberi occasionali.

3. Si appollaiano e vanno a caccia di insetti.

I pigliamosche vermigli sono voraci mangiatori di insetti. Come piccoli rapaci, si appollaiano su un palo della recinzione, su un ramo di un albero o su un mucchio di sterpaglie, dove osservano gli insetti da cacciare. Quando individuano la preda, scendono in picchiata e la afferrano, spesso tornando al loro posatoio di partenza.

Guarda anche: 14 uccelli con nomi strani (info e foto)

Non visitano regolarmente le mangiatoie per uccelli, ma potete attirarli nel vostro giardino offrendo un gioco d'acqua o una vegetazione autoctona. Se avete fiori rigogliosi o altre piante che attirano gli insetti, potreste avere più fortuna nell'attirare questi uccelli.

4. Il nome del genere significa "testa di fuoco" in latino.

Gli storici naturali che hanno dato al pigliamosche vermiglio il suo nome scientifico ( Pyrocephalus rubinus Il nome latino si traduce in "rubino dalla testa di fuoco": la cresta rossa della testa, quando è gonfia, può davvero assomigliare a una fiamma in un ambiente altrimenti verde.

Il nome inglese descrive anche il loro colore. La parola vermiglio è stata storicamente utilizzata per descrivere un certo pigmento ricavato dal minerale rosso-arancio cinabro. Oggi la parola vermiglio è spesso associata semplicemente al colore rosso.

Pigliamosche vermiglio al nido

5. Una coppia accoppiata lavora insieme per nutrire e allevare i pulcini.

Sia i maschi che le femmine contribuiscono alla nidificazione: dopo aver scelto il sito di nidificazione che preferisce, la femmina raccoglie il materiale per il nido e costruisce un nido per i pulcini. Mentre incuba le uova, il compagno le porta gli insetti.

Dopo la schiusa dei pulcini, entrambi i genitori li nutrono. Una coppia di pigliamosche vermiglio si incontra, costruisce un nido, cova le uova e alleva i pulcini in poco più di un mese. In alcune regioni possono avere due covate in una sola estate.

6. I maschi hanno una cresta rosso vivo.

È più facile riconoscere un maschio di Pigliamosche vermiglio che una femmina. I maschi si distinguono dalla macchia del paesaggio sud-occidentale per la tonalità rosso vivo delle loro piume. La loro cresta rossa si gonfia quando difendono il loro territorio, mentre spesso si appiattisce quando sono rilassati o non minacciati.

7. Alcune popolazioni svernano lungo la costa del Golfo.

Mentre la maggior parte dei pigliamosche vermigli vola a sud verso il Messico e l'America centrale in inverno, una popolazione selezionata trascorre l'inverno lungo la costa del Golfo degli Stati Uniti.

È molto probabile che si veda un uccello alla volta: le coppie si accoppiano solo in primavera, quando tornano nei loro territori caldi. Tuttavia, a volte sono stati avvistati stormi di maschi che cacciavano e si appollaiavano insieme in inverno.

Pigliamosche vermiglio (maschio)

8. I maschi cantano e volano per impressionare le potenziali compagne.

I maschi usano le loro piume rosso vivo per catturare gli occhi delle femmine vicine. Dopo aver rivendicato il loro territorio, che difendono mostrando la cresta e la coda, iniziano a volare in esibizioni acrobatiche in alto nel cielo.

Il loro rituale per attirare le femmine può arrivare fino a 30 metri di altezza! Durante questa danza di accoppiamento, twittano rapidamente, sbattono le ali e planano. Una volta trovata una potenziale compagna, le fa fare un giro dei migliori siti di nidificazione nel suo territorio.

9. Tossiscono parti di insetti che non riescono a digerire.

La maggior parte degli insetti, in particolare quelli di cui i pigliamosche vermigli amano cibarsi, ha uno spesso esoscheletro costituito da una proteina chiamata chitina.

La chitina è difficile da digerire, quindi questi uccelli risparmiano energia e tempo tossendo pezzi di chitina dai loro pasti. È simile al modo in cui un gufo tossisce pellet con le ossa delle sue prede: richiede troppa energia per essere digerito.

Dopo essersi liberati della chitina in eccesso, sono ora liberi di cacciare di nuovo e di trovare fonti di cibo più nutrienti.

10. Colpiscono la preda prima di mangiarla.

I pigliamosche vermigli non hanno un becco potente e uncinato come i rapaci, per cui non possono fare a pezzi le loro prede. Per ridurre le prede in pezzi più morbidi, le sbattono contro una roccia, un ramo o un palo della recinzione. Questo aiuta a rompere la chitina e a polverizzare l'insetto in modo che sia più facile da digerire.

Nel caso delle api, aiuta anche a rimuovere o a staccare il pungiglione in modo che non ferisca l'uccello dopo aver mangiato.

Pigliamosche vermiglio

11. È possibile individuarli facilmente nel loro raggio d'azione.

I pigliamosche vermigli prosperano nel sud-ovest, in America centrale e in Messico, dove le loro fonti di cibo sono abbondanti e non sono facilmente disturbati da variazioni di temperatura o di precipitazioni.

Sebbene lo sviluppo umano possa rappresentare un rischio per le loro popolazioni in futuro, attualmente non sono sottoposte ad alcun controllo ambientale e non sono in pericolo.

12. Le femmine nascondono i nidi dai predatori.

Gli uccelli canori sono soggetti alla predazione di molti animali diversi: serpenti, procioni, scoiattoli e persino altri uccelli. La stagione della nidificazione è uno dei momenti più vulnerabili della vita di un uccello. La femmina tiene al sicuro i suoi pulcini nascondendo il nido con l'aiuto dei licheni.

Guarda anche: Barbagianni e barbagianni (differenze principali)

Il nido è di solito una piccola coppa fatta di erbe, rametti e soffice piuma, che viene intrecciata con ragnatele. Il tocco finale è dato da pezzetti di licheni che si intrecciano intorno all'esterno del nido, facendolo sembrare un'estensione dell'albero.

13. I loro habitat preferiti per la nidificazione sono vicino ai corsi d'acqua.

I corsi d'acqua sono luoghi ideali per allevare i piccoli, perché in prossimità dell'acqua dolce le popolazioni di insetti sono abbondanti. Il maschio non deve volare lontano per prendere il pranzo e riportarlo alla compagna e alle uova che sta incubando. Quando i pulcini si schiudono ed entrambi i genitori vanno a caccia di cibo, possono fare più viaggi perché il nido è vicino.

Nei paesaggi aridi, i corsi d'acqua garantiscono un regolare rifornimento d'acqua. Intorno ai corsi d'acqua crescono più piante, aumentando il numero di nascondigli per i nidi e i nuovi nati.




Stephen Davis
Stephen Davis
Stephen Davis è un appassionato birdwatcher e appassionato di natura. Studia il comportamento e l'habitat degli uccelli da oltre vent'anni e ha un particolare interesse per il birdwatching da cortile. Stephen crede che nutrire e osservare gli uccelli selvatici non sia solo un hobby piacevole, ma anche un modo importante per entrare in contatto con la natura e contribuire agli sforzi di conservazione. Condivide le sue conoscenze ed esperienze attraverso il suo blog, Bird Feeding and Birding Tips, dove offre consigli pratici su come attirare gli uccelli nel tuo giardino, identificare diverse specie e creare un ambiente favorevole alla fauna selvatica. Quando Stephen non fa birdwatching, ama fare escursioni e accamparsi in remote aree selvagge.