12 uccelli dal collo lungo (con foto)

12 uccelli dal collo lungo (con foto)
Stephen Davis

Una forma del corpo che forse non siamo abituati a vedere nella nostra vita quotidiana è quella degli uccelli con il collo lungo. Di solito, il collo lungo va di pari passo con un corpo di dimensioni più grandi e con zampe lunghe. Un collo lungo può aiutare a tenere d'occhio i predatori che amano avvicinarsi furtivamente attraverso la vegetazione bassa. Può anche essere un vantaggio per aiutare gli uccelli a infilzare i pesci o a raggiungere i sedimenti quando guadano le acque poco profonde.guardiamo 12 uccelli comuni con il collo lungo e dove è possibile trovarli.

12 Uccelli dal collo lungo

1. Struzzo

Maschio di struzzo comune Bernard DUPONT via Flickr
  • Nome scientifico: Struthio camelus
  • Dimensioni: 6,9-9 piedi

Lo struzzo è un uccello originario dell'Africa, il cui habitat naturale è costituito da savane, praterie, boschi e deserti. Preferisce le aree aperte con vegetazione rada, dove può vedere i predatori che si avvicinano da lontano. È l'uccello più grande e più veloce del mondo, in grado di raggiungere una velocità di 70 km/h. I suoi principali predatori sono i leoni, i ghepardi, le iene e i cani selvatici. La sua alta statura e il suo collo lungoli aiuta a vedere molto al di sopra delle erbe e, auspicabilmente, a individuare un predatore in avvicinamento con il tempo sufficiente per scappare.

Gli struzzi si nutrono di radici, arbusti, frutta, fiori, foglie e semi, ma anche di insetti come cavallette e bruchi in alcune stagioni dell'anno.

Guarda anche: Ecco perché il colorante alimentare rosso può essere dannoso per i colibrì

2. Emu

Un emu
  • Nome scientifico: Dromaius novaehollandiae
  • Dimensioni: 5,7 piedi

Gli emù sono grandi uccelli senza volo e dal collo lungo, simili allo struzzo, ma che vivono nel continente australiano. Questi uccelli hanno piume ispide di colore grigio-marrone che si estendono fino a metà del collo. Usano il collo per scrutare l'ambiente circostante, aiutandosi così a evitare il loro principale predatore, il dingo.

Sono più attivi durante il giorno e di solito passano il tempo a cercare cibo, a riposare o a prepararsi le piume. Da dicembre a gennaio, gli emù maschi iniziano ad attirare le femmine con le loro danze di corteggiamento. Le femmine depongono da 5 a 24 uova a stagione, che depongono in nidi costituiti da erbe secche.

3. Airone golia

Airone golia in cerca di cibo
  • Nome scientifico: Ardea golia
  • Dimensioni: 3-5 piedi

Con un'apertura alare di circa 7,7 piedi e un'altezza di un metro e mezzo, l'airone golia è il più grande di tutti gli aironi. Di origine africana, si trova anche in Egitto, nella penisola arabica e in alcune zone dell'India. Durante la stagione non riproduttiva, questi grandi aironi sono uccelli solitari, ma possono essere visti con altri uccelli della stessa specie durante la stagione riproduttiva.

Hanno un lungo collo che permette loro di catturare e mangiare pesci e anfibi. Questi uccelli cacciano guadando l'acqua, con il lungo collo teso davanti a loro, alla ricerca di prede. Quando incontrano qualcosa di interessante, lo trafiggono con i loro becchi affilati per catturarlo.

4. Airone bianco maggiore

Airone bianco maggiore
  • Nome scientifico: Ardea alba
  • Dimensioni: 3,28 piedi

L'airone bianco maggiore, noto anche come airone comune o airone bianco maggiore, è un grande trampoliere diffuso in tutto il mondo, compresa la maggior parte del Nord America. È possibile trovarlo in vari habitat di acque poco profonde, come laghi, stagni, piane di marea e paludi. Con un'apertura alare che può raggiungere il metro e mezzo, l'airone bianco maggiore è uno degli aironi più grandi del mondo.

Hanno lunghe zampe scure e un collo più lungo della lunghezza del corpo. Durante il volo ripiegano il collo contro il corpo. Nel loro habitat naturale vanno a caccia di anfibi, serpenti, gamberi di fiume e insetti acquatici. Purtroppo un tempo venivano cacciati per i loro bellissimi "aigrettes", pennacchi bianchi che crescono durante la stagione riproduttiva.

5. Anhinga

Anhinga che si asciuga le piume ´ immagine da: birdfeederhub.com
  • Nome scientifico: Anhinga anhinga
  • Dimensioni: 3 piedi

L'anhinga è un tipo di uccello acquatico diffuso dagli Stati Uniti orientali fino al Sud America, che si trova soprattutto in ambienti d'acqua dolce poco profondi e riparati, con alberi, erbe alte e arbusti, come mangrovie, zone umide, paludi e lagune.

Guarda anche: Quando pulire le casette degli uccelli ogni anno (e quando non farlo)

Questi uccelli si distinguono per il loro collo lungo e sottile, simile a quello di un serpente. Spesso nuotano nell'acqua con il solo collo lungo che emerge dalla superficie, il che conferisce loro il soprannome di "uccello serpente". Hanno un secondo soprannome, "tacchino d'acqua", dovuto alle lunghe penne della coda simili a quelle di un tacchino. Gli anhinga possono raggiungere una lunghezza di un metro e mezzo e un'apertura alare di 3,7 piedi.

La loro dieta principale sono i pesci, che catturano nuotando lentamente sott'acqua e poi infilzandoli con il loro becco affilato. Nonostante il tempo che trascorrono in acqua, non hanno piume impermeabili come le anatre. Dopo aver finito di nuotare, si fermano sulla riva e stendono entrambe le ali per asciugarsi.

6. Cigno trombettiere

Cigno trombettiere
  • Nome scientifico: Cygnus buccinator
  • Dimensioni: 4,6-5,5 piedi

I cigni trombettieri sono grandi e aggraziati uccelli originari del Nord America. Si riproducono in Alaska, in alcune zone del Canada e nei Grandi Laghi, per poi spostarsi nella Columbia Britannica costiera e in alcune zone sparse degli Stati Uniti. Sono i più grandi uccelli acquatici nativi del Nord America, con un peso che supera i 25 chili. A causa delle loro grandi dimensioni, hanno bisogno di almeno 100 metri di acqua aperta per poter volare. Questi grandi cigni vivono vicino a zone umide eI pesci di mare nidificano e depongono le uova in prossimità dell'acqua, utilizzando le zampe palmate per coprire le uova e favorire l'incubazione.

I cigni trombettieri sono tutti bianchi con zampe e becco neri. Quasi estinti all'inizio del XX secolo, stanno lentamente tornando in auge. La loro dieta comprende piante acquatiche e insetti, mentre in inverno includono cibi più terrestri come bacche, erbe, cereali e tuberi.

7. Gru di Sandhill

Il foraggiamento della gru di Sandhill
  • Nome scientifico: Antigone canadensis
  • Dimensioni: 4 piedi

Le gru di Sandhill sono uccelli di grandi dimensioni che assomigliano agli aironi, ma con un corpo più massiccio. Hanno piume grigie, a volte fortemente striate di marrone ruggine, e una macchia rossa sul muso. La maggior parte della loro popolazione vive in Nord America, dove si riproducono in sacche che vanno dagli Stati Uniti settentrionali fino al Canada e all'Artico. Svernano in alcune zone della California, del Texas, del Messico, della Florida e in altre località sparse. Comemigrano da una località all'altra, si possono sentire volare sopra le loro teste in grandi gruppi, emettendo forti richiami con le trombe.

La gru di Sandhill prende il nome dalla regione di Sandhills, in Nebraska, un'importante area di sosta per molti uccelli migratori, tra cui queste gru, che vi si radunano in gran numero nel tragitto tra l'inverno e l'estate.

I nidi sono fatti di bastoncini e rivestiti di erbe o altro materiale vicino, e sono collocati in zone erbose aperte e umide. Tendono ad aspettare diversi anni prima di iniziare a riprodursi (tra i 2 e i 7) e poi si accoppiano per tutta la vita.

8. Cassowary meridionale

Cassowary meridionale in un campo d'erba
  • Nome scientifico: Casuarius casuarius
  • Dimensioni: 5,8 piedi

Il cassowary australe è un grande uccello senza volo che vive nelle aree di foresta pluviale dell'Australia, della Nuova Guinea e dell'Indonesia. Ha un aspetto piuttosto singolare, con le sue zampe spesse e potenti, il corpo voluminoso di piume nere e irte, il muso blu, due scudisciate rosse sul collo e una grande casacca dura sulla testa.quelli troppo tossici per gli altri animali.

Sono considerati uccelli piuttosto pericolosi da avvicinare. Le loro potenti zampe li aiutano a saltare piuttosto in alto e a sferrare potenti calci. Ogni piede ha tre dita con grandi artigli affilati.

9. Airone azzurro

Airone azzurro
  • Nome scientifico: Egretta caerulea
  • Dimensioni: 2,5 piedi

L'airone azzurro è un piccolo e grazioso trampoliere che si trova dal Nord America all'America centrale e meridionale. Negli Stati Uniti il luogo migliore per avvistarlo tutto l'anno è la costa del Golfo e la costa sudorientale. Ha un aspetto distinto, con un becco lungo e sottile e un collo lungo. L'airone azzurro ha il corpo grigio-blu con la testa e il collo color porpora-marrone e le zampe verdastre.I giovani sono completamente bianchi fino alla transizione al piumaggio adulto, il che garantisce loro una maggiore protezione nel primo anno di vita, in quanto sono in grado di mimetizzarsi e di essere più accettati dagli altri gruppi di aironi bianchi e garzette.

Quando questo uccello è a riposo o in volo, il suo lungo collo è tenuto a forma di S. Si trova in specchi d'acqua che vanno dagli stagni ai laghi, dalle paludi agli acquitrini, dove va a caccia di pesci, rane, serpenti e altre piccole prede. Il lungo collo dell'airone azzurro gli permette di individuare la preda e di infilzarla facilmente con il suo becco simile a una lancia.

10. Ibis bianco

Immagine: birdfeederhub.com (West Palm Beach, Florida)
  • Nome scientifico: Eudocimus albus
  • Dimensioni: 2,3 piedi

L'ibis bianco è un uccello che vive lungo le coste del Messico, dell'America centrale, dei Caraibi e della costa del Golfo e del sud-est degli Stati Uniti. Ha un collo lungo e un becco ricurvo di colore rosa che usa per sondare il cibo nel fango e nei sedimenti. Va a caccia di prede in acque poco profonde, da 10 a 15 cm, e la sua dieta consiste in insetti, vermi, gamberi, lucertole, lumache, granchi e altre piccole creature.

L'ibis bianco ha un aspetto distinto che lo rende facilmente identificabile, con una colorazione bianca su tutto il corpo e ali dai bordi neri. Questi uccelli sono molto socievoli e si trovano quasi sempre in gruppo quando si nutrono, volano o nidificano. Di notte, il gruppo si appollaia insieme sugli alberi.

11. Airone tricolore

Airone tricolore in cerca di cibo
  • Nome scientifico: Egretta tricolore
  • Dimensioni: 1,8-2,5 piedi

L'airone tricolore è un uccello di medie dimensioni dal collo lungo originario dell'America settentrionale e delle coste dell'America centrale e meridionale. Quando questi uccelli sono a riposo o in volo, il loro collo può essere visto tirato indietro in posizione ricurva. Il loro corpo è di colore grigio-blu con riflessi violacei, con il ventre bianco e una striscia bianca al centro del collo.

Questi aironi si trovano nelle paludi, negli acquitrini e nelle distese di fango, dove si nutrono di piccoli pesci, crostacei e insetti catturati mentre sguazzano in acque poco profonde. Gli aironi tricolori sono per lo più creature solitarie con forti istinti territoriali.

12. Fenicottero maggiore

Un fenicottero maggiore in acque calme
  • Nome scientifico: Phoenicopterus roseus
  • Dimensioni: 4 metri e mezzo

I fenicotteri maggiori sono uccelli di grandi dimensioni e dalle lunghe zampe diffusi in Medio Oriente, Africa, parte dell'Europa e dell'Asia. Sono la specie più alta di fenicottero, con un'altezza che va dai 4 ai 5 piedi e un peso che può raggiungere i 7,7 chili. Il loro habitat naturale è costituito principalmente da laghi d'acqua dolce o salata poco profondi e da spiagge fangose.

Il loro collo ha 19 vertebre cervicali, che permettono loro di raggiungere la profondità dell'acqua per mangiare cibo come alghe e crostacei. Con zampe così lunghe, hanno bisogno di un collo altrettanto lungo per raggiungere l'acqua! Hanno anche dei filtri sul becco, che aiutano a rimuovere i piccoli organismi dall'acqua.

I colori di questi uccelli dal collo lungo derivano anche da pigmenti carotenoidi acquisiti nutrendosi di creature come i gamberi di mare.




Stephen Davis
Stephen Davis
Stephen Davis è un appassionato birdwatcher e appassionato di natura. Studia il comportamento e l'habitat degli uccelli da oltre vent'anni e ha un particolare interesse per il birdwatching da cortile. Stephen crede che nutrire e osservare gli uccelli selvatici non sia solo un hobby piacevole, ma anche un modo importante per entrare in contatto con la natura e contribuire agli sforzi di conservazione. Condivide le sue conoscenze ed esperienze attraverso il suo blog, Bird Feeding and Birding Tips, dove offre consigli pratici su come attirare gli uccelli nel tuo giardino, identificare diverse specie e creare un ambiente favorevole alla fauna selvatica. Quando Stephen non fa birdwatching, ama fare escursioni e accamparsi in remote aree selvagge.